Falsi braccianti per contributi, denunce

CORIGLIANO CALABRO (COSENZA), 20 FEB - La Guardia di finanza di Corigliano Calabro, a conclusione di un'indagine coordinata dalla Procura di Castrovillari, ha scoperto una truffa ai danni dell'Inps compiuta da una ditta individuale e da una società cooperativa mediante 210 false assunzioni, con un danno per oltre 350 mila euro. L'impresa presentava falsi contratti di affitto di terreni di soggetti completamente estranei alla truffa, oltre a denunce aziendali trimestrali fasulle attestanti l'impiego di operai mai avvenuto. Il tutto per consentire l'indebita percezione di indennità di disoccupazione, malattia, assegno nucleo familiare e maternità. Sono state accertate oltre 18 mila giornate lavorative mai effettuate e l'indebita percezione di 12 mila euro da parte del falso datore di lavoro come contributi dell'Arcea per il sostegno dei redditi delle aziende agricole. Il rappresentante legale dell'impresa e della cooperativa è stato denunciato per truffa aggravata e falso. I 210 falsi braccianti per truffa aggravata.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Lamentino
  2. Il Giornale di Calabria
  3. CN24
  4. Qui Cosenza
  5. Qui Cosenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Lorenzo del Vallo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...